Abitazione della Pace, a breve s’inaugura la struttura per l’accoglienza

SCANZANO JONICO – Domenica sera Sharon Stone sarà ospite su Rai 3 a “Che tempo che fa” e presenterà da Fabio Fazio la sua autobiografia edita in Italia da Rizzoli: “Il bello di vivere due volte” in cui racconta la sua storia, che la ha vista realizzare film di successo come Casinò, Basic Instict, Catwoman e vincere un Golden Globe e un Emmy Award. Sharon Stone, nel corso della sua carriera, ha anche sostenuto cause importanti. Ha fondato l’associazione Planet Hope, che promuove diverse attività per bambini senza fissa dimora di tutte le età e culture, ed è sostenitrice del progetto “Città della Pace per i Bambini” in Basilicata.

Betty Williams e Sharon Stone

Per questo progetto, ideato dal Premio Nobel per la Pace Betty Williams, scomparsa nel marzo 2020, le due donne sono state insignite della Medaglia d’Oro al Merito della Croce Rossa Italiana. “Come specificato dalla redazione di ‘Che tempo che fa’- si legge in un comunicato della Città della Pace – l’attrice ed attivista per i diritti umani, nel corso dell’intervista parlerà anche del progetto dell’Abitazione per la Pace nato grazie ad una raccolta fondi promossa da lei e da Betty Williams con la Fondazione Città della Pace per i Bambini Basilicata. L’Abitazione, ideata come modello di casa ecosostenibile dall’architetto Mario Cucinella, che ha donato il progetto, è stata ultimata a fine 2019 e la sua inaugurazione, prevista nel 2020, è slittata a causa dell’emergenza covid-19. Questa iniziativa innovativa a sostegno dei rifugiati provenienti da guerre e persecuzioni entrerà in funzione nelle prossime settimane a Scanzano Ionico in Basilicata. L’edificio, composto da tre abitazioni raggruppate attorno ad un cortile, infatti accoglierà grazie ad un accordo tra la Fondazione e la parrocchia Maria Santissima Annunziata, famiglie con bambini inserite nel corridoio umanitario della Comunità di Sant’Egidio”.