Alcuni monaci positivi al Covid, chiuso il santuario di Picciano

MATERA – A causa della positività al coronavirus di alcuni monaci della Comunità monastica benedettina, l’Arcivescovo della diocesi di Matera-Irsina, monsignor Pino Caiazzo, ha disposto la chiusura per due settimane del santuario di Maria Santissima di Picciano della Città dei Sassi.

In “accordo con l’Ufficio di Igiene e Sanità pubblica dell’Azienda sanitaria locale – si legge nella nota diffusa dall’Arcidiocesi – sono state adottate tutte le misure necessarie per impedire la diffusione del contagio, in particolare con l’isolamento immediato dei positivi, tanto dei sintomatici che degli asintomatici, nessuno dei quali ha necessità di ricovero ospedaliero”.