Allarme a Matera, branco di cinghiali a spasso in città

MATERA- Un’intera famiglia di cinghiali ha fatto irruzione domenica sera in pieno centro abitato a Matera. Più di dieci ungulati, forse quindici, dal capobranco di stazza elevata a quelli più giovani, immortalati mentre attraversano la strada lungo viale Italia. Questo l’ultimo avvistamento, almeno come segnalato sui social con video e foto da cittadini preoccupati. E’ ormai emergenza nella città dei Sassi. Non è prima volta che gruppi di ungulati vengano sorpresi aggirarsi in città. Ulteriori avvistamenti solo una settimana fa e alla fine del mese di settembre nei pressi dell’ospedale Madonnna delle Grazie. Ma anche lo scorso anno non sono mancati episodi simili.


Una situazione preoccupante e che sta sfuggendo di mano e sulla quale i cittadini avanzano risposte tanto dall’amministrazione comunale ma soprattutto da quella regionale che aveva presentato un piano di azione con una proiezione triennale e un finanziamento complessivo di tre milioni di euro.

Il progetto prevede interventi finalizzati ad incentivare il contrasto alla crescita esponenziale di cinghiali che registra un incremento annuo dell’ordine di 20mila capi. Il rischio maggiore è rappresentato dal pericolo sinistri stradali che lo scorso anno hanno superato quota 300. Per quanto riguarda il risarcimento per danni alle colture agricole da ungulati sempre nell’annualità precedente si è arrivati a toccare 1,250 milioni di euro. L’incremento dell’abbattimento degli ungulati avrebbe favorito la filiera delle carni di cinghiale. Nel mentre l’emergenza si fa sempre più seria, non resta che attendere eventuali provvedimenti e normative di carattere nazionali che si auspica il nuovo Parlamento e il nuovo Governo possano approvare di intesa con le Regioni.