Allarme criminalità in Basilicata, la Dda: fiumi di droga tra i più giovani

MATERA- E’ allarme in Basilicata dopo la maxi operazione dei carabinieri di Matera, coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Potenza. Smantellata l’organizzazione criminale che riforniva le piazze di Matera e Altamura di eroina, cocaina e marijuana. Droga destinata alla movida materana. 64 gli indagati, 34 le misure, in 18 finiscono in carcere. Tutto è partito dall’arresto in flagranza di due componenti del sodalizio, trovati in possesso di circa 60 grammi di eroina destinati allo spaccio. A capo del sodalizio criminale il pugliese Antonio Francia.

Materano e fascia jonica sotto la lente dell’antimafia. Il riesame ha confermato le disposizioni coercitive nei confronti di 15 indagati ritenuti i componenti di una organizzazione crimiale italo albanese. Attraverso la copertura di un’azienda agricola avevano dato vita ad un canale di traffico di stupefacenti con ramificazioni internazionali. Le indagini portate avanti dalla Guardia di Finanza di Potenza e Policoro, hanno riguardato tutto il territorio nazionale.

Tra i provvedimenti cautelari emessi è stato disposto anche il sequestro del patrimonio accumulato con i proventi della vendita di una tonnellata di droga.