Amministrative 2020, dem materani convocati a Roma per allargare il fronte antitetico al centrodestra

MATERA- Un fronte largo al punto da consentire alle forze democratiche, civiche, ecologiste, progressiste di sconfiggere il centrodestra alle imminenti elezioni di Matera.

Ma per riuscire nella non facile impresa, occorrerebbe un passo indietro da parte di tutte le componenti.

Tanto dal Partito democratico, quanto nei 5 stelle e nei movimenti cittadini della Città dei Sassi. Verdi, Socialisti e Movimento civico. La disponibilità ad operare per un obiettivo comune. Nulla di più difficile in questo momento, viste le rispettive resistenze. Ostacoli che, con il passare dei giorni, rischiano di tramutarsi in un nulla di fatto, con una polverizzazione del consenso consegnando al centrodestra dopo la Regione e Potenza, anche Matera. Di questo si dovrebbe discutere oggi a Roma- ma non solo- in un incontro promosso dalla segreteria nazionale del Partito democratico al quale- come si vocifera negli ambienti dei dem di Basilicata – sarebbero stati convocati i parlamentari lucani del Pd a partire dal sottosegretario Margiotta, i consiglieri regionali e i segretari provinciali.

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

di Mara Risola