Amministrative 2020, porte aperte alle alleanze nel M5S

POTENZA- Con le dimissioni di Luigi Di Maio da capo politico si volta pagina.

«Si apre una nuova era adesso», ha detto nel suo discorso il leader pentastellato. Una nuova fase che in Basilicata, come altrove, potrebbe significare qualcosa di più sul fronte delle alleanze. Un passo avanti in vista delle Amministrative 2020 in chiave anti-Salvini. Per fare quadrato contro il centrodestra. E questa volta farlo convintamente in uno schema ragionato e pianificato per tempo, capace di creare una piattaforma politica in grado di riavvicinare i “delusi” alla politica. In grado di riportare la gente a votare. E il collante potrebbe materializzarsi con il “nuovo” Pd che Zingaretti ha in mente di plasmare. O con Speranza e Articolo uno. Ma anche con le Sardine con cui il Movimento ha moltissimi punti in comune. La cosiddetta linea dei ”fichiani”, più vicina al centrosinistra che alla Lega, rispetto l’ex capo-politico, nella quale è cresciuta politicamente la sottosegretaria lucana al Mise, Mirella Liuzzi.

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

di Mara Risola