Amministrative 2020, prove di ufficialità a Matera per Plati e Sassone

MATERA- Per la politica materana oggi è il giorno decisivo in vista delle Amministrative di settembre.

Per i due schieramenti principali, le coalizioni di centrodestra e quella, o forse dovremmo dire quelle, di centrosinistra. Quest’oggi Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia si ritroveranno nuovamente nella Città dei Sassi alla presenza del vicesegretario nazionale della Lega, Andrea Crippa che torna a Matera per il “battesimo” politico di Rocco Sassone, imprenditore e presidente dell’Olimpya Matera.

Il candidato sul quale la coalizione ha trovato la sintesi, salvo improvvisi cambi di rotta. Una gestazione snervante in particolar modo per il Carroccio, partito al quale il tavolo nazionale aveva dato mandato per l’indicazione del profilo giusto. Ma i troppi “no” incassati, da Buccico a Schiuma per chiudere con quello di Quarto, hanno aperto la strada ad una concertazione complessiva. Necessaria per avviare la composizione delle liste che, lo ricordiamo vanno presentate entro il 21 agosto, un mese prima del voto. Praticamente tra 10 giorni. E così anche per non prestare il fianco a quanti avrebbero potuto puntare il dito contro la lentezza e l’assenza di condivisione in un centrodestra che invece dovrebbe essere compatto ( e invece in Consiglio regionale si assiste frequentemente a continue spaccature, vedi l’ultima su Barresi) viste le vittorie conseguite – le forze politiche hanno imposto un’accelerata decisiva. E Rocco Sassone sia.

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

di Mara Risola