22 Sep 2019
BREAKING NEWS
Home / Apertura  / Amministrative, a Roma insieme e a Potenza separati. Speranza non si fida del Pd

Amministrative, a Roma insieme e a Potenza separati. Speranza non si fida del Pd

POTENZA- «Un candidato condiviso da tutto il centrosinistra, autorevole e che apra alle civiche». Anche perchè le percentuali ottenute dalla coalizione guidata da Carlo Trerotola su Potenza alle Regionali (il 30,6%) offrono al centrosinistra la possibilità di giocarsela e andare al ballottaggio. E’ questa, al momento, l’unica vera certezza, il mantra che circola nelle chat tra gli esponenti del Pd di Basilicata e i partiti minori in attesa della fatidica fumata bianca sul candidato sindaco di Potenza, che molto probabilmente arriverà nel fine settimana. Quando anche i parlamentari, saranno liberi dagli impegni istituzionali e direttamente presenti sul territorio. Nel frattempo però proseguono i ragionamenti, le riunioni con i rappresentanti degli altri partiti, compreso Mdp di Roberto Speranza, il cui silenzio assenso sul bis di De Luca rischia non solo di rallentare una possibile sintesi ma soprattutto di confezionare un evidente incongruenza politica in grado di mettere in discussione-prima che si vada al voto per Europee ed amministrative per altro los tesso giorno- gli equilibri nella coalizione nazionale tra Pd e Mdp in vista delle Europee. Un controsenso che il segretario Zingaretti potrebbe far notare al leader Mdp, che potrebbe additargli una inopportuna politica dei due forni.

 

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

di Mara Risola