Anziana truffata a Ferrandina, in manette due quarantenni napoletani

FERRANDINA- Truffe agli anziani, l’ultimo episodio nei giorni scorsi, ai danni di una signora di Ferrandina raggiunta al telefono dal finto nipote che le ha preannunciato l’arrivo a casa di due “impiegati delle Poste” per ritirare del denaro.

Poi l’ulteriore stratagemma utile ad allontanare da casa la figlia della donna, a cui è stato comunicato l’arrivo di una raccomandata da ritirare personalmente. Così due 40enni di Napoli si sono presentati a casa della vittima a cui hanno sottratto 1500 euro

Rientrata dall’ufficio postale, la figlia ha trovato la madre in stato di shock, da qui la richiesta di aiuto al 112.

Il dispositivo messo in campo dalla centrale operativa con presidio sugli svincoli poco prima di Tito, ha permesso di intercettare la vettura in fuga, i due napoletani sono stati fermati a Tito, poi associati al carcere di Potenza.