Associazionismo, Basilicata Civica si presenta. “Ma quale corsa alle regionali: siamo al servizio della comunità”

POTENZA – “Da oltre 20 anni non si programma più, mancano le idee. Ci mettiamo al servizio della Basilicata per formulare proposte ben documentate e scientificamente correlate”. E’ sotto questo auspicio che l’associazione “Basilicata Civica per la difesa dei diritti dei cittadini” ha avviato il suo rilancio. Un nuovo sodalizio quello presieduto da Antonio Danello e fortemente sostenuto da Enrico Mazzeo Cicchetti, medico ed ex consigliere regionale, in cui sono “confluiti” il Movimento per la tutela dei diritti, il Comitato Difesa e Sanità Pubblica, il Gruppo Lucano di Protezione Civile, a dimostrazione della validità del progetto civico. Nino D’agostino, Ettore Bove, Vincenzo Barile, Pina Stigliano, Reinaldo Figueredo e Andrea Di Pierri sono gli altri attivisti di punta che compongono il nucleo di coordinamento dei gruppi di approfondimento e lavoro, indicati dall’assemblea. “Riteniamo che la crisi che si respira in Basilicata sia anche una crisi di dibattito, di coinvolgimento dei cittadini”. Fanno notare a “Caffè di Traverso” Danello e Cicchetti. I quali, rispondendo alle domande di Mariolina Notargiacomo, rassicurano tutti sulla “sobrietà” dell’iniziativa. “Il nostro è un movimento lontano da schieramenti politici”.

 

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

A cura della redazione