Aveva in casa cocaina e 8mila euro in contanti nascosti nella cappa della cucina: arrestato dalla polizia

MARCONIA DI PISTICCI – Nella sua abitazione sono state rinvenute dosi di cocaina e un’ingente somma di danaro in banconote di piccolo taglio. La Polizia di Stato ha arrestato in Marconia di Pisticci un uomo di 40 anni perché trovato in possesso di diverse dosi di cocaina, c.d. “cipolline”, più materiale utile al confezionamento, bilancini e un’ingente somma di denaro, presunto provento di attività di spaccio. La droga, che sarebbe stata così pronta per essere immessa sul mercato, è stata sequestrata unitamente al denaro e agli strumenti utilizzati per la sua preparazione. L’operazione è stata svolta dagli agenti del Commissariato di P.S. di Pisticci nell’ambito di una mirata attività di indagine finalizzata al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti nel centro urbanizzato di Marconia di Pisticci.

A seguito di uno specifico servizio di osservazione e appostamento predisposto nei pressi dell’abitazione dell’uomo, è stato notato un sospetto andirivieni da parte di più soggetti consumatori di sostanze stupefacenti. La consistenza dei movimenti ha fatto presumere che l’abitazione fosse stata allestita a luogo di occultamento e smercio di droga. Dopo l’ennesima sortita sospetta, gli agenti hanno pertanto deciso di verificare effettuando una perquisizione domiciliare. All’arrivo degli agenti, l’uomo teneva nelle mani un barattolo che ha cercato di occultare. Al suo interno gli operatori hanno rinvenuto diverse “cipolline” di cocaina. Sempre all’interno dell’abitazione, ben occultati in un sacchetto contenente mangime per cani, sono stati rinvenuti un bilancino di precisione, un rotolo di nastro isolante. È stata individuata, inoltre, all’interno della cappa di aspirazione dei fumi della cucina, avvolta dal cellophane, la somma di denaro di 8 mila euro suddivisa in banconote di piccolo taglio. La droga, il denaro e il materiale sopra indicato sono stati sequestrati. Date le risultanze investigative raccolte e su disposizione dell’Autorità giudiziaria, l’uomo è stato posto agli arresti domiciliari.