Avigliano, è scontro tra frazioni castellane e sindaco sull’aggregazione a Filiano

LAGOPESOLE – E’ scontro tra l’Unione delle Frazioni castellane e l’amministrazione di Avigliano dopo le dichiarazioni del sindaco Vito Summa. Il primo cittadino – si legge in una nota del circolo politico – crede di essere il “ padrone” di tutto il territorio comunale. Difatti, ha dichiarato che “nessuna frazione lascerà Avigliano per accorparsi al comune di Filiano”. Vogliamo ricordare al sindaco Summa – si legge nel comunicato – che finchè si opera in democrazia e in regime di libertà, il primo cittadino non è l’unico “autorizzato” a parlare dell’argomento, convinti come siamo che tutti i cittadini residenti nei comuni di Avigliano e Filiano e non solo, ne hanno titolo. I componenti del direttivo del Circolo politico, ribadiscono che è volontà di molti cittadini ricadenti nelle frazioni a nord del comune, di essere amministrati dal comune di Filiano e non più da quello di Avigliano”.

 

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”