Balvano, dopo i frollini Ferrero lancia la “sorella” della Nutella

BALVANO- Lo stabilimento Ferrero di Balvano rilancia e dopo l’incremento dell’attività produttiva con l’avvio della linea biscotti, la multinazionale dell’agroalimentare ha pronta un’altra novità per il sito lucano.

Tra i pochissimi insediamenti fiore all’occhiello del sistema produttivo regionale, nell’industria si sta lavorando all’adeguamento della linea di assemblaggio per dare lo start alla realizzazione di un nuovo prodotto, che rappresenta una vera e propria sorpresa nel panorama delle golosità prodotte dalla storica azienda dolciaria piemontese. Che a distanza di mezzo secolo ha deciso di dare una sorella al progetto top della gamma Ferrero. Stiamo parlando del famosissimo marchio Nutella, dal 1964 un successo indiscusso e inimitabile, che ha consentito alla famiglia di pasticceri di Alba di sbarcare il lunario, affermadosi sui mercati internazionali e di ampliare l’attività industriale con la realizzazione di altri snack, molti dei quali contenenti proprio la crema spalmabile più venduta al mondo.

Con una produzione di oltre 360 tonnellate l’anno e un’insistente concorrenza sul mercato dell’agroalimentare – con risultati paragonabili solo per quanto attiene il confezionamento nel tipico barattolo di vetro bombato con coperchio in plastica – la Nutella sarà affiancata, molto probabilmente entro la fine del 2021, da una nuova crema spalmabile le cui caratteristiche, per adesso, restano top secret. (Maggiori dettagli sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”).