Bernalda, acido e percosse alla compagna: arrestato 41enne

BERNALDA – Da tre anni viveva un vero e proprio incubo scaturito dalla relazione con un 41enne che la trattava come un oggetto di sua proprietà.

Incubo terminato grazie all’intervento della polizia che ha arrestato l’uomo per maltrattamenti nei confronti della donna (28enne), con l’aggravante di aver commesso il fatto per futili motivi, ovvero la gelosia, e alla presenza dei figli minorenni.

Le indagini erano scattate a giugno, dopo che la donna si era rivolta al Commissariato di Pisticci perché stanca delle continue violenze e soprusi che il suo compagno commetteva da tre anni nei suoi confronti. L’uomo, un italiano poco più che quarantenne e già noto per precedenti in materia di stupefacenti e violenze domestiche, controllava in continuazione la compagna: pretendeva di visionare il suo telefonino per controllarne i contenuti e, se lei si rifiutava, glielo strappava con forza dalle mani, talvolta anche percuotendola con schiaffi e pugni; in alcuni casi poi lo gettava per terra danneggiandolo. Pretendeva che uscisse soltanto con lui, giungendo fino a chiuderla a chiave in casa per impedirle di uscire.

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”