Botte alla compagna e ai carabinieri, arrestato 43enne a Bernalda

BERNALDA- E’ scattato il Codice Rosso a Bernalda dove i carabinieri hanno tratto in arresto per violenza e resistenza a pubblico ufficiale un 43enne del posto che si trovava già agli arresti domiciliari per reati contro la persona. I militari si erano recati nell’abitazione dell’uomo insieme con la compagna dopo che questa aveva denunciato le aggresioni ricevute dal 43enne, il quale avrebbe agito incurante della presenza della figlia minore.

La donna era ritornata a casa per recuperare gli effetti personali suoi e della bambina per poi trovare accoglienza con la piccola presso una struttura tutelata. Alla vista dei carabinbieri l’arrestato si è scagliato furiosamente contro colpendoli con calci e pugni, al punto che i militari sono stati costretti ad utilizzare la pistola ad implusi elettrici “Taser” per fermarlo. L’uomo, dopo essere stato visitato da personale del 118, all’esito delle formalità di rito e su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato tradotto presso il carcere di Matera.