Botti di fine anno, due feriti in Basilicata. Un uomo di 46 anni perde tre dita di una mano

MATERA – E’ di due feriti, entrambi a Matera, il bilancio degli incidenti legati ai botti di fine anno: vittima di quello più grave un uomo di 46 anni che in seguito allo scoppio di un petardo che stava maneggiando ha perso tre dita della mano sinistra. L’uomo era all’esterno della sua abitazione, secondo quanto accertato dalla Polizia.

Dopo l’esplosione del petardo è stato trasportato in ospedale, dove i medici hanno dovuto amputare le tre dita. Sempre nella città dei Sassi un uomo di 50 anni ha riportato ustioni al viso. Più tranquilla, invece, la situazione nel Potentino: anche nel capoluogo, dove l’uso di fuochi artificiali è stato contenuto anche in seguito all’ordinanza emessa dal sindaco, non si sono registrati incidenti o ferimenti legati all’esplosione di botti per festeggiare l’arrivo del 2021.