Caso Conti, verso l’archiviazione bis l’inchiesta per istigazione al suicidio

POTENZA – Si va verso la richiesta di archiviazione bis da parte della procura di Sulmona nell’ambito dell’inchiesta sulla morte del generale Guido Conti.

I nuovi accertamenti, ordinati dal gip di Sulmona alla procura abruzzese non avrebbero quindi portato ad una svolta rispetto alla ricostruzione iniziale.

E così il pm Aura Scarsella si appresta a chiedere una nuova archiviazione dell’inchiesta aperta con l’ipotesi di istigazione al suicidio. La pista maggiormente battuta dagli inquirenti nel supplemento investigativo è stata quella legata alle repentine dimissioni del generale dall’incarico di responsabile ambientale per la Total a Tempa Rossa.

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

di Fabrizio Di Vito