Catturano cardellini, denunciati due bracconieri

ATELLA – Sono stati sorpresi dai carabinieri mentre erano intenti a catturare cardellini: per due uomini, un 43enne ed un 45enne della provincia di Napoli è scattata la denuncia per maltrattamento di animali e furto venatorio, con l’utilizzo di richiami elettronici.

I militari dell’Arma, nel corso di un servizio di controllo del territorio, nei pressi di una zona collinare del comune di Atella, hanno sorpreso i due uomini nascosti dietro un riparo, intenti a praticare l’esercizio illegale dell’uccellagione, finalizzata alla cattura di cardellini, un’attività di caccia illegale in Italia dove è considerata una forma di bracconaggio, attuata con l’impiego di dispositivi fissi e finalizzata alla cattura di selvaggina volatile. Sul posto sono stati rinvenuti 8 cardellini rimasti imprigionati in trappole artigianali, costruite con fili e legnetti, dopo esservi stati attirati con richiami acustici elettronici. I bracconieri, infatti, erano dotati di tutti gli arnesi che si utilizzano normalmente per l’illegale pratica della cattura di volatili di specie protetta. Gli 8 cardellini catturati sono stati rimessi in libertà.