Centri termali lucani verso il rilancio grazie agli investimenti Inail

POTENZA- I centri termali di Latronico e Rapolla potranno contare per un rilancio sugli investimenti promossi dall’Inail che per la prima volta investe sui siti lucani di cura e benessere grazie al via libera alla proposta avanzata dall’Istituto e approvata dalla conferenza Stato-Regioni su indicazione del dipartimento politiche della persona della Regione Basilicata e su iniziativa del gruppo tecnico assistenza territoriale della commissione salute.

L’impiego economico che l’Inail farà sui due centri termali lucani, è scritto in una nota, riguarderanno “investimenti immobiliari nel settore termale e alberghiero-termale, con esclusivo riferimento alle aree che presentano significative condizioni di crisi economico-industriale”. L’assessore alla salute della Regione Basilicata, Rocco Leone, ha definito la notizia “un importante risultato ottenuto per le aree termali della regione, un’occasione per il loro rilancio, che grazie anche al contesto naturalistico in cui si trovano, rappresenta una vera e propria opportunità per fare del turismo termale e sanitario un vero e proprio obiettivo strategico per lo sviluppo della Basilicata”.