22 Nov 2019
BREAKING NEWS
Home / Apertura  / Centrosinistra, Valluzzi o Cifarelli per l’unità. E Mdp potrebbe anche starci

Centrosinistra, Valluzzi o Cifarelli per l’unità. E Mdp potrebbe anche starci

POTENZA – Il partito democratico, trainato dal segretario Polese, sembra tirare dritto verso le primarie. Nel frattempo anche Articolo Uno-Mdp si organizza e tra venerdì e domenica proverà a fare sintesi sul percorso da intraprendere in vista delle Regionali. Tuttavia, su entrambi i fronti si lavora sottotraccia per non farsi trovare totalmente impreparati in caso di eventuali scossoni, a patto che ci sia realmente la volontà di non trincerarsi dietro il muro innalzato. I favorevoli alle primarie in casa Pd lasciano intendere di voler procedere e di essere pronti a redigere la proposta di regolamento per la competizione. “Tra gli aspetti discussi – si legge in una nota – emerge unanime convergenza nel fissare al 26 gennaio la data ultima per la presentazione delle candidature. Il tavolo si è aggiornato a venerdì 18 gennaio per il prosieguo in merito alla definizione delle modalità organizzative”. La componente speranziana, invece, dà appuntamento alla base domani a Potenza e domenica a Matera “per esaminare, in maniera partecipata e condivisa, la situazione politica lucana, con particolare riferimento alle imminenti elezioni regionali”. Le assemblee provinciali si raduneranno alla presenza di dirigenti politici, amministratori locali, militanti e simpatizzanti del soggetto politico. Le assemblee, convocate dai rispettivi coordinatori provinciali- Carlo Rutigliano per Potenza e Giuseppe Di Sanzo per Matera- si svolgeranno domani alle ore 17,00, presso la Sala A del Consiglio Regionale di Basilicata in viale Verrastro a Potenza, e domenica invece alle ore 10,30 presso la sede di Articolo Uno in via Ugo La Malfa n. 11 a Matera. Quello che le due aree ricadenti nel centrosinistra non dicono è che, sebbene di chilometri da fare per ritrovarsi a metà strada ce ne siano ancora molti da percorrere, le ipotesi di viaggiare insieme verso l’appuntamento di marzo non sono ancora del tutto decadute.

 

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

di Michelangelo Russo