Cig in deroga, accreditate quasi tutte le somme a 6.500 lucani

POTENZA – Sono quasi 6.500 i lavoratori lucani, 3.903 nel Potentino e 3.720 nel Materano, ai quali sono stati accreditati gli importi spettanti a titolo di Cassa Integrazione in Deroga, a fronte di 4.191 aziende autorizzate.

I dati sono stati diffusi direttamente dall’Inps. E’ quindi in dirittura d’arrivo la fase di pagamento delle indennità inserite tra le misure straordinarie introdotte per fronteggiare l’emergenza sanitaria. I flussi trasmessi dalla Regione Basilicata e transitati dagli archivi Inps per le relative lavorazioni sono 74 per un totale di 4.711 domande di aziende.

Circa tremila riguardano il potentino, altre 1700, invece il Materano. Complessivamente sono poco più di 450 (347 nel capoluogo di regione e 115 nella città dei Sassi) quelle non autorizzate perché prive di requisiti per il riconoscimento degli ammortizzatori. Nel dettaglio a Potenza, su 3.020 domande pervenute, è arrivato l’ok per l’87% delle istanze presentate (2.642), mentre a Matera su 1.691, semaforo verde per oltre il 90% (1.549). “Ad oggi, le direzioni provinciali di Potenza e Matera – fa sapere l’Inps – stanno continuando a effettuare i pagamenti per le aziende autorizzate che hanno inviato il previsto flusso Sr41, debitamente compilato in ogni sua parte procedendo alle liquidazioni in favore dei lavoratori beneficiari delle somme comprensive dei benefici accessori ove spettanti”. Resta da completare l’istruttoria soltanto di 57 domande. “Ha funzionato e continua la stretta sinergia Inps-Regione per meglio rispondere – conclude la nota – alle legittime aspettative dei cittadini”.