18 Sep 2019
BREAKING NEWS
Home / Cronaca  / Cmd, nessun passo in avanti. Vertenza a un punto morto

Cmd, nessun passo in avanti. Vertenza a un punto morto

POTENZA- Ancora un nulla di fatto. L’ennesimo, a ormai un anno dall’esplosione della vertenza Cmd. Tra di loro c’è chi l’ha vista nascere e prosperare. Ora però, si ritrova messo alla porta, a loro dire inspiegabilmente. Tuttavia, dopo gli spiragli dei mesi scorsi, la situazione sembra nuovamente arenata. Neanche dall’incontro convocato ieri mattina all’interno della sede dell’ispettorato del lavoro i sindacati sono usciti con delle notizie positive. Nel piazzale, ad attenderli per circa tre ore, una delegazione dei lavoratori, spazientiti per l’evoluzione della vicenda. In particolare, i rappresentanti sindacali sono tornati a chiedere a Cmd il rispetto degli impegni già assunti in Prefettura. Le agenzie per il lavoro hanno invece confermato la corretta applicazione della disciplina della normativa e della contrattazione collettiva, relativamente alla formalizzazione e gestione dei contratti di lavoro dei dipendenti in somministrazione, su cui i protagonisti stessi avevano sollevato delle perplessità. L’azienda, da parte sua, ha invece specificato che l’attuazione degli accordi sottoscritti in Prefettura non è stata praticata in quanto sottoposta alla definizione congiunta dei dettagli tecnici in sede di Confindustria cui le parti si sono rinviate e dove si è poi interrotto il confronto, senza pervenire ad un accordo.

 

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

di Michelangelo Russo