Coltivava cannabis in giardino, giovane di Pignola arrestato dalla polizia

PIGNOLA – Nella giornata di ieri, a Pignola, la Polizia di Stato di Potenza ha tratto in arresto e poi sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, come disposto dall’Autorità Giudiziaria, un giovane cittadino italiano colto nella flagranza del reato di illecita detenzione di sostanze stupefacenti. In particolare, nel corso dei servizi volti al contrasto dello spaccio al dettaglio di sostanze stupefacenti disposti dal Questore di Potenza, il personale della Sezione Antidroga della Squadra Mobile ha rinvenuto, nel giardino antistante l’abitazione del giovane, delle piante del tipo cannabis, in fase di infiorescenza, coltivate per la successiva produzione di sostanza stupefacente del tipo marijuana.

Gli investigatori, all’esito della perquisizione, hanno sequestrato sei piante di cannabis per un peso di circa kg 1,80, nonché un bilancino di precisione e, di conseguenza, hanno arrestato il soggetto, tra l’altro già noto alle forze di Polizia per precedenti anche in materia di stupefacenti. L’operazione di ieri è solo l’ultima tra quelle condotte, nelle ultime settimane, dalla Squadra Mobile di Potenza con la finalità di prevenire e contrastare il preoccupante fenomeno dello spaccio di droga. Infatti, nei giorni scorsi, i servizi di osservazione e monitoraggio, effettuati dagli investigatori soprattutto nel centro storico di Potenza, hanno permesso, in distinte occasioni, di addivenire all’individuazione e all’arresto di tre cittadini nigeriani, colti nel momento in cui hanno ceduto dosi di eroina a giovani tossicodipendenti: gli arrestati sono stati poi destinatari di misure cautelari personali applicate dall’Autorità Giudiziaria. Le perquisizioni eseguite nei contesti operativi di cui sopra hanno consentito di rinvenire e sequestrare oltre un’ottantina di involucri contenenti eroina pronti per lo spaccio, nonché il denaro verosimilmente provento dell’attività delittuosa.