15 Sep 2019
BREAKING NEWS
Home / Apertura  / Comunali Potenza, la disfatta del centrosinistra porta anche la firma di Speranza. Ma lui tace

Comunali Potenza, la disfatta del centrosinistra porta anche la firma di Speranza. Ma lui tace

POTENZA – La slavina è solo iniziata. Nel centrosinistra (o in quel che resta) di Potenza è resa dei conti. Dopo il segretario regionale del Pd Polese, dimessosi all’indomani dell’ennesima debacle, è tempo di addii anche all’interno di Articolo Uno. Realtà che nel capoluogo, alle ultime Amministrative, ha espresso un candidato sindaco (Bianca Andretta) e che ha raccolto poco più di 2.200 voti per un 5,7%. Un risultato che non ha fatto sorridere, condannando il centrosinistra al terzo posto dietro il progetto della Basilicata possibile e del professor Tramutoli. Il secondo flop consecutivo, dopo quello delle Regionali che ha aperto inevitabilmente una crepa all’interno del partito dell’onorevole Speranza è passato quasi inosservato. Il suo leader – in verità – è scomparso dai radar della politica regionale e cittadina. Nell’ultimo mese, nessun intervento a sostegno della candidata di partito. Poco o nulla da aggiungere, forse, ad una sconfitta annunciata da tempo. Eppure dopo il 24 marzo era iniziata la corsa alle alleanze per creare le compagini politiche per le future amministrative del capoluogo.

 

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

di Celestino Benedetto