27 May 2019
BREAKING NEWS
Home / Apertura  / Consorzio di bonifica, domani si vota il nuovo assetto

Consorzio di bonifica, domani si vota il nuovo assetto

POTENZA – Domani si vota per dare un assetto più democratico al Consorzio di Bonifica della Basilicata. “E’ un appuntamento molto importante per la vita dell’organismo. Come ha voluto il legislatore, si passa ad un regime democratico dei consorziati”, dice l’avvocato Giuseppe Musacchio che ha guidato l’ente da commissario dopo l’entrata in vigore della riforma che ha avuto il pregio di riunificare i tre Consorzi di Bonifica.
Del Consiglio d’Amministrazione faranno parte anche chi beneficia dei servizi del Consorzio?
L’elezione attiene la rappresentatività in assemblea, che è l’organo democratico per eccellenza, che detta le linee guida e sovrintende alla gestione quotidiana. Parliamo di trenta delegati, che saranno eletti sulla base della contribuenza, che si affiancheranno al componente di nomina regionale e dei comuni.
Cosa significa in base alla contribuenza?
Sono divisi in tre fasce, a seconda del carico della contribuenza che sopporta e sono eletti sulla base di liste presentate nei termini di legge.
Proprio sulla composizione e ammissione delle liste c’è una polemica vivacissima. Si dice che farete votare anche i morti…
E’ una leggenda metropolitana. Per legge la base elettorale è formata dai ruoli della contribuenza, che vengono annualmente aggiornati, attingendo i dati dal Catasto, dall’Agenzia delle Entrate. Se i dati ufficiali non sono aggiornati, perché una scrittura privata non è stata trascritta o perché ci sono degli atti trascritti e non volturati o il Catasto non ha aggiornato tutte le volture catastali cartacee ci può essere questa apparente contraddizione. Sta di fatto, che i ruoli vengono pubblicati e tutti possono chiedere l’aggiornamento della propria posizione. Noi non possiamo che acquisire formalmente questi dati unicamente dall’Agenzia delle Entrate.

 

L’intervista integrale sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”