18 Sep 2019
BREAKING NEWS
Home / Sport  / Calcio  / Coppa C, finisce l’avventura del Picerno: solo un pari a Bisceglie

Coppa C, finisce l’avventura del Picerno: solo un pari a Bisceglie

BISCEGLIE – Illusione Nappello, poi arriva la sentenza di Manicone. Finisce 1-1 a Bisceglie la gara di ritorno di Coppa Italia, troppo poco per superare il turno dopo lo 0-2 del Viviani a favore dei nerazzurrostellati. I ragazzi di Giacomarro sono fuori dalla competizione della Coccarda. Forse non è un male, anche perchè le seconde e terze linee tutto sommato non dispiacciono. Primo tempo con pochi acuti ma nonostante la rivoluzione il Picerno parte meglio. Il collaudato 3-5-2 predisposto da Giacomarro funziona anche con interpreti diversi. I rossoblù mostrano personalità e piglio giusto. Al 4’ bella incursione dalle retrovie di Fiumara per Sambou, tiro centrale. Sempre melandrini al comando delle operazioni: Esposito trova un varco centrale per Langone anticipato dall’uscita tempestiva di Borghetto. Tutto bene per i lucani che però al 17’ rsichiano grosso: errore di Lorenzini su pressing di Estol, verticale per Montero, il tiro di controbalzo del centravanti è violento ma impreciso. Il Picerno perde qualche certezza e la partita si addormenta anche perchè il Bisceglie non ha interessi a spingere. Prima del riposo molla l’infortunato Donnarumma ed entra Kosovan. Succede poco fino al 46’ quando una volata di Mastrippolito sulla destra fa venire i brividi al Picerno ma l’esterno non trova nessuno pronto in area.

 

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”