Corleto Perticara, aveva indotto una donna ad esaudire le sue richieste a sfondo sessuale: tre anni di reclusione

CORLETO PERTICARA – Aveva anche minacciato la sua vittima di far conoscere a tutti «notizie infondate, ma relative alla sfera intima della donna». Attraverso «numerose azioni moleste e persecutorie», aveva indotto una donna ad esaudire le sue richieste «a sfondo sessuale». Per l’uomo, un 40enne di Corleto Perticara, arrestato nel 2014 dai carabinieri su ordine del tribunale di Potenza, con le accuse pesanti di violenza sessuale e di stalking, ieri è però arrivata in primo grado la condanna a tre anni di reclusione, oltre che l’interdizione perpetua dai pubblici uffici. Con l’accoglimento anche della richiesta di liquidazione di una provvisionale in favore della parte civile quantificata in 5mila euro. L’arresto era scaturito da un’attività d’indagine lunga e delicata che i militari della Compagnia di Viggiano, coordinati dal pm Anna Gloria Piccininni, avevano svolto dopo che la donna aveva deciso di denunciare una situazione di grande sofferenza.

 

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”