Coronavirus, altri tamponi negativi. E dalla politica unità di facciata

POTENZA – Sono tutti negativi gli esiti dei tamponi effettuati sui turisti in quarantena a Rotonda, sul lavoratore di Viggianello di rientro da Codogno, sul paziente dell’ospedale San Carlo e su due persone di Castelluccio inferiore.

A Viggianello nei giorni scorsi aveva preoccupato la vicenda del B&B dove risiedevano tre turisti venuti dalla Lombardia, messi in quarantena per la presenza di stato febbrile. Ad uno dei tre i sintomi erano scomparsi nel giro di 24 ore. Sottoposti ad esame è stato scongiurato il Covid-19.
LA DISCUSSIONE IN CONSIGLIO
“L’ho fatto per rassicurare le famiglie e l’intera comunità lucana, ho preferito chiedere un surplus di pazienza a tutti, chiedendo nell’immediatezza la cortesia di segnalare la presenza di quanti provenivano dalle zone a rischio, ed è stata proprio la decisione che rivendico che ha provocato la successiva convocazione della Conferenza Stato–Regioni per trovare soluzioni comuni a un problema comune, ed è grazie a questo tipo di interlocuzione che insieme abbiamo predisposto l’ordinanza odierna. Quindi la Basilicata si è fatta motore di una politica di concertazione fra Stato e Regioni in una materia di competenza regionale che è quella della salute”.

Il governatore Bardi difende così le direttive rivolte ai lucani in appena tre giorni attraverso due ordinanze diverse, nel frattempo diventate tre a seguito del vertice a Roma in conferenza Stato-Regioni. A indurlo ad errore sarebbero state le decisioni assunte dai presidenti delle Regioni Liguria, Trentino, Lombardia, Veneto, Friuli e Piemonte di chiudere le scuole, le università e dei luoghi di aggregazione “senza avvertire l’unico organismo preposto, che è quello della Conferenza Stato-Regioni. In aula Bardi incassa il colpo, pur difendendo le scelte compiute per arginare l’emergenza Coronavirus. Nella seduta straordinaria dedicata all’emergenza epidemiologica da Covid 19 le opposizioni hanno contestato invece uno scarso coinvolgimento. Meno duro del solito, invece, l’ex governatore Pittella.

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”