Coronavirus, ecco la nuova procedura per i casi sospetti

POTENZA- La Task Force Coronavirus della Regione Basilicata ha aggiornato la procedura operativa per la gestione di casi sospetti di infezione da Covid-19 che continua purtroppo a mietere vittima soprattutto in Cina, nella provincia dello Hubei.

Nella nostra regione fortunatamente la situazione è sotto controllo, ma in situazioni come queste non si lascia nulla al caso e la task force, sulla base delle indicazioni arrivate dal ministero della Salute e da altri istituzioni scientifiche nazionali e internazionali ha voluto aggiornare le linee guida di intervento.

Con tre distinti flow chart si identificano e definiscono percorsi idonei a gestire correttamente l’accesso di eventuali casi sospetti alle strutture del Sistema Sanitario Regionale. Un caso può essere considerato sospetto se il paziente presenta una infezione respiratoria acuta grave e ha alle spalle un recente viaggio in Cina o è rimasto a stretto contatto con un caso probabile o confermato di Coronavirus. Si parla di probabile se il caso sospetto il cui risultato del test è dubbio o è positivo utilizzando un test pan-coronavirus.

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

di Fabrizio Di Vito