Coronavirus, Fca e indotto tremano. A Matera due nuovi contagi

POTENZA- Anche questa settimana si apre con nuovi focolai. Due nuove positività sono state infatti riscontrate nella filiera dei contatti avuti dal cittadino pugliese che si trova ricoverato al Madonna delle Grazie.

Contagi sono stati accertati a Matera sul luogo di lavoro, un magazzino, ora chiuso. Si tratta del fratello residente a Ginosa e di un operaio nigeriano. E intanto anche sull’area industriale di Melfi avanza l’ombra del Coronavirus.

Dopo i tre casi scovati nel weekend tra Fca e indotto, ieri mattina sono stati prelevati 22 tamponi sui lavoratori di San Nicola di Melfi entrati in contatto con i due colleghi positivi rientrati la settimana scorsa dalla vacanza trascorsa in Sardegna. I casi però connessi al polo produttivo dell’automotive sono tre, l’altro lavora per conto dell’azienda Business Logistic, realtà che opera proprio nell’indotto di Melfi. Qui i test richiesti sono stati 58, dentro ci sono anche i dipendenti della Sit Rail. La processazione, durata sei ore circa, è stata condotta da un laboratorio privato con risultati tutto sommato rassicuranti. Se per 48 esami il responso è stato negativo, altri 10 saranno effettuati di nuovo perché considerati dai sanitari “al limite”.

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

di Michelangelo Russo