Coronavirus, il Don Gnocchi è ormai un focolaio. Cinque casi anche nella Rsa

POTENZA – Altre due vittime a distanza di poche ore. Non ce l’hanno fatta una anziana donna di Paterno e un 58enne di Potenza.

Entrambi erano ricoverati al San Carlo. In particolare, Palmiro Parisi, noto agente di bibite, 58enne che si trovava da più di una settimana in cura dai sanitari nel reparto di Terapia Intensiva. Ma alcuni giorni prima, la figlia aveva segnalato il caso sui social. Poi, il tampone e l’esito positivo.

Il ricovero, fino all’alba di ieri, quando è arrivata la terribile notizia. E scoppia la rabbia di quanti lo conoscevano tra Potenza e dintorni. Intanto in Basilicata sono ormai 200 i cittadini affetti dal virus. Trentadue gli ultimi contagiati su 164 tamponi processati. A Tricarico 5 – anche se il sindaco ne ha contati 4 -, a Pisticci e Matera 3, A Policoro, S. Chirico Nuovo, Nova Siri, Ferrandina due casi. Un caso anche a Montescaglioso, Salandra, Grassano, S. Paolo Albanese, Rionero, Potenza, Moliterno, Melfi, Corleto Perticara, Atella e Gioia del Colle (tampone effettuato a Matera). Si aggrava la situazione a Tricarico, presso l’istituto di riabilitazione Don Gnocchi. Undici erano i primi casi accertati dalla task force. A questi vanno aggiunti ben altri 23 contagi, come afferma il sindaco Carbone. E in serata altri cinque. Complessivamente i pazienti Covid diventano 39: 26 degenti, 13 operatori e 5 nella residenza sanitaria assistenziale. L’eccessivo numero di casi ha costretto, lo ricordiamo, il governatore Bardi a isolare sia Tricarico sia Irsina – dove sono stati trovati altri 8 malati -. E parte del territorio di Grassano. E il Comune fa sapere che per precauzione i test saranno estesi nelle prossime ore anche ai pazienti e al personale dell’ospedale di Tricarico, un centinaio circa. Ma Carbone, così come già fatto dal collega di Moliterno, ha chiesto ufficialmente di esaminare tutta la popolazione. Con questo aggiornamento i casi di contagio confermati in tutta la regione sono 205 ai quali vanno aggiunti 6 deceduti, un guarito ed 8 positivi diagnosticati in altre regioni ma residenti in Basilicata e in isolamento in Basilicata. In Basilicata ci sono 150 persone in isolamento domiciliare e 50 ricoveri di cui 18 in terapia intensiva.

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

di Michelangelo Russo