Coronavirus, l’ospedale di Tricarico pronto per l’emergenza. Lettera a Leone

TRICARICO – A fronte dell’aumento dei casi di Covid-19 che la Regione Basilicata ha registrato nelle ultime ore, il sindaco di Tricarico Vincenzo Carbone e l’assessore comunale ai Servizi sociali, Sanità e Ambiente Teresa Carbone hanno inviato un lettera all’assessore alla Salute e Politiche sociali della Regione Basilicata Luigi Rocco Lone.

In cui offrono soluzioni che possono potenziare l’efficienza del Sistema sanitario regionale e rinnovare, così come fatto sia ai tavoli istituzionali, sia per le vie brevi, la disponibilità dell’ospedale di Tricarico a fronteggiare una eventuale situazione di emergenza.

“L’urgenza, oggi – scrivono il sindaco e l’assessore comunale – è rafforzare la porzione più fragile del sistema sanitario: le rianimazioni o terapie intensive. Pertanto, acquisendo le sue considerazioni fatte in data 13 marzo 2020 di natura tecnica e logistica, riguardo alla impossibilità di attrezzare Tinchi, Stigliano e l’ospedale distrettuale di Tricarico per la rianimazione, vogliamo tuttavia ribadire che la nostra struttura potrebbe essere utilizzata, laddove ce ne fosse la necessità, per trasferire pazienti di natura non infettiva, consentendo così l’ampliamento di quelle strutture o reparti ospedalieri che risultino invece idonei alla conversione in unità di terapia intensiva.

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

di Vito Sacco