Coronavirus, Petraglia (Grumentum): “L’importante è che si possa ricominciare. Ma niente sarà come prima”

GRUMENTO – Lo sport si compatta: da tutte le società di calcio dalla Serie A alla Terza categoria, si moltiplicano gli appelli per sostenere il rispetto delle disposizioni governative per contrastare la diffusione del coronavirus.

A questi si unisce il Grumentum Val d’Agri che sceglie il presidente Petraglia come testimonial della campagna “Io resto a casa”.

“In questo momento mi trovo a Roma dove cerco di rispettare queste stringenti disposizioni impartite dal governo, è un momento di grande difficoltà che vivo con molta disciplina e molta positività nel senso che dobbiamo darci tutti da fare e collaborare per uscire fuori da questa situazione”. Roma da città eterna è diventata città semideserta, il patron dei cavalieri biancazzurri osserva come non tutti purtroppo stiano rispettando i divieti.

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”