Coronavirus: quattro casi nuovi. E al Madonna delle Grazie muore una 72enne di Valsinni, era paziente Covid fino a tre giorni fa

POTENZA – Altri due casi positivi a Grassano, zona rossa come da ordinanza Bardi.

Due cittadini, che si trovavano già in quarantena fiduciaria, sono infatti risultati positivi. Salgono quindi a nove i contagiati in questo comune. Tutti circoscritti a tre nuclei familiari. Due nuovi casi anche ad Avigliano e Moliterno.

Questa la fotografia scattata dall’ultimo bollettino rilasciato dalla task force su un totale di centonovanta tamponi processati nelle ultime 24 ore. Tuttavia, ci sono anche ben 11 guariti. Trentuno complessivamente. Tra questi anche la coppia di Genzano di Lucania, una signora di Montescaglioso, dimessa dal reparto di Rianimazione materano dove era stata ricoverata nei giorni scorsi. E una persona non lucana che si trova però in isolamento in Basilicata. Decresce ancora, quindi, la curva del contagio da Coronavirus. Da 277 passiamo a un totale di 270 casi attivi, più gli 8 lucani diagnosticati fuori. Unica nota stonata, l’aumento dei ricoveri nelle due strutture ospedaliere dedicate. Tre in più rispetto all’ultimo aggiornamento. Settantasei pazienti, di cui 51 in cura presso i reparti di Malattie Infettive, confermati i 13 in Pneumologia e i 12 in Terapia Intensiva. Nessun nuovo decesso, quindi rimangono diciannove le vittime. Intanto il sindaco di Tursi Cosma ha spiegato così la positività di un suo concittadino, ufficializzata nella giornata di Pasqua dopo ben tre tamponi eseguiti. In pratica, l’uomo risultato positivo al Covid-19 si trova ricoverato presso la struttura Don Gnocchi di Tricarico dal 24 febbraio scorso. Sottoposto a tampone nei giorni 27 e 29 marzo non appena scoppiò il focolaio nella struttura sanitaria, è risultato sempre negativo ma sottoposto comunque in quarantena. Al terzo tampone, effettuato il 10 aprile scorso ha dato esito positivo. I familiari, dal canto loro, non hanno contatti con il loro congiunto – spiega ancora il sindaco di Tursi – dal 7 marzo scorso, quindi molto tempo prima che scoppiasse l’epidemia nella nostra regione. Attualmente la persona è ricoverata presso l’ospedale Madonna delle Grazie. Intanto una 72enne di Valsinni è deceduta ieri nella struttura ospedaliera di Matera. Aveva superato sabato scorso il doppio test di verifica ed era stata dichiarata guarita. Era stata infatti trasferita dal reparto di Terapia Intensiva. Ma nella serata di ieri, come conferma il sindaco Celano, è purtroppo morta. Mentre un anziano 83enne originario di Vietri di Potenza è morto a causa del virus a Milano, dove si era però trasferito già anni fa.

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

di Michelangelo Russo