Coronavirus, raggiunti i 100 casi in Basilicata. Nove i contagi annunciati dai sindaci tra pomeriggio e sera

POTENZA – Un solo caso accertato ieri. Quello di Valsinni, dove è stata trovata positiva una 72enne ricoverata a Matera.

E dove familiari e amici, una decina in tutto, si sono isolati nelle rispettive abitazioni. Ma ci sarebbero già altri nove lucani che attenderebbero l’ufficializzazione del contagio.

Un caso, e sarebbe il primo a Sant’Arcangelo, altri due invece a Salandra. Questi ultimi sono i familiari del paziente su cui è stato riscontrato il contagio nei giorni scorsi. Ben quattro, inoltre, soltanto a Montescaglioso. Altro caso a Irsina. Infine un positivo anche a Marconia di Pisticci. Sulla carta, quindi sono 85 i casi accertati dalla task force, più altri sei tra Matera, Bernalda e Irsina, rilevati fuori regione nei giorni scorsi. Per un totale di 100 casi e oltre 700 esami effettuati. Al momento in Basilicata ci sono 14 persone ricoverate nei reparti di Malattie infettive e 12 persone in terapia intensiva. Primo caso anche a Montemurro, dove nei giorni scorsi è stato segnalato un 71enne. Buone notizie dal San Carlo e dal Crob dove hanno dato esito negativo i test eseguiti su alcuni operatori e dipendenti. E in questo “mare” di numeri i primi a perdersi sono gli amministratori stessi. Ma anche i sindacati segnalano incongruenze, specie sul fronte dei tamponi in corso di processazione.

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

di Michelangelo Russo