Coronavirus, salgono a tre i contagi a Potenza

POTENZA – Non accenna a stabilizzarsi l’epidemia da Coronavirus. Ieri sono stati diagnosticati dal laboratorio di microbiologia del San Carlo altri due casi di Covid-19.

Trovati positivi anche la moglie e il figlio del 77enne residente a Potenza, che è tenuto sempre sotto osservazione nel reparto Malattie Infettive del nosocomio da un paio di giorni. In entrambi i casi, non dovrebbe trattarsi di nulla di grave, infatti sono in quarantena nella propria abitazione.

Complessivamente sono stati processati 14 tamponi ieri, di cui dodici negativi. I contagi da nuovo coronavirus in Basilicata salgono pertanto a 10. Sembrano migliorare, in particolare, le condizioni sia del 46enne di Trecchina, sia del prefetto di Matera. Resta ricoverato in Rianimazione l’operaio materano. Gli altri (la coppia genzanese, la guida turistica materana e il docente universitario) sono in vigilanza sanitaria in isolamento domiciliare. Con quelli di ieri salgono a 164, in totale, gli esami sin qui eseguiti per accertare o meno il contagio dal virus nei nostri 131 comuni. Non è invece noto il numero di coloro che hanno deciso autonomamente di non uscire di casa. Tra questi c’è comunque anche un cittadino di Irsina, fratello di un militare che ha contratto il virus fuori regione.

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

di Michelangelo Russo