Coronavirus, tutti a casa. Intanto altri due casi positivi a Genzano

POTENZA– Sono 13 i tamponi effettuati ieri, come comunicato dalla task force regionale.

Due di questi sono risultati positivi, si tratta di una coppia di Genzano di Lucania di 33 e 39 anni che nelle settimane scorse ha effettuato un viaggio a Milano.

«I due- riferisce la sindaca Viviana Cervellino- stanno bene ed erano in quarantena già da sei giorni. E’ il momento di stare calmi- continua-, uniti e rispettare le regole. Senza panico supereremo anche questa». Nel frattempo in sede di unità di crisi regionale ieri è stato tracciato il quadro sui punti di forza e di debolezza del sistema sanitario lucano. Una riunione convocata dal governatore Vito Bardi a seguito dell’accentuazione dell’emergenza Covid 19. L’intero Stivale, ormai, è costellato da un cumulo di zone rosse che dalla Lombardia in giù non risparmia nessun territorio. Pertanto, è stata fatta una ricognizione attenta e scrupolosa delle esigenze di dispositivi di protezione e di altri materiali utili per fronteggiare l’emergenza. E contestualmente è stata ravvisata anche la necessità di individuare nuove strutture in modo da incrementare, eventualmente, il numero di posti letto. Tutto questo a seguito anche del rientro di centinaia di lucani dai territori più esposti in questo momento al contagio. Ieri, intanto, sono stati segnalati altri 1.598 casi (7.985 quelli complessivi), le persone guarite sono diventate 724, 97 i decessi in 24 ore (463 dall’inizio dell’emergenza).

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

di Michelangelo Russo