23 May 2019
BREAKING NEWS
Home / Cronaca Giudiziaria  / Cova, sversamento di greggio: ieri il Riesame per Trovato

Cova, sversamento di greggio: ieri il Riesame per Trovato

POTENZA – Chiede la revoca degli arresti domiciliari l’ex responsabile del Distretto Meridionale dell’Eni, Enrico Trovato, coinvolto nell’inchiesta della Procura di Potenza sulle cause dello sversamento a uno dei serbatoi del Centro Olio di Viggiano. Nel Palazzo di giustizia del capoluogo lucano, ieri mattina si è tenuta l’udienza del Tribunale del Riesame per valutare la richiesta di revoca della misura cautelare. Lo sversamento di greggio, scoperto nel febbraio 2017, secondo l’accusa, contaminò il ”reticolo idrografico” della Val d’Agri. Lo scorso 23 aprile la misura cautelare fu eseguita dai Carabinieri del Noe su richiesta del gip di Potenza: Trovato ricoprì l’incarico di responsabile del Distretto meridionale dell’Eni da settembre 2014 a gennaio 2017. L’avvocato Brusa, difensore di Trovato, ha insistito sull’insussistenza delle esigenze cautelari nei confronti del suo assistito, mentre il pm Triassi ha chiesto la conferma della misura cautelare. La decisione del collegio del tribunale della Libertà del capoluogo lucano è attesa tra oggi e domani.

 

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”