Dissesto Maratea, 5 milioni in tre anni. Approvato l’emendamento di Amendola (Pd). Stoppelli e Merra a Roma

MARATEA – Cinque milioni di euro per affrontare le conseguenze degli eventi calamitosi che hanno colpito Maratea in questo autunno, in particolare la frana del 30 novembre scorso e il nubifragio di qualche settimana prima. Anche se da una prima stima ne servirebbero 22. E’ stato approvato l’emendamento alla legge di bilancio presentato dal parlamentare del Pd Enzo Amendola per venire incontro alle gravi criticità vissute da cittadini e imprenditori della Perla del Tirreno.

“Nonostante una legge di Bilancio che ha perso le coordinate di concretezza – evidenzia l’esponente politico eletto alle ultime elezioni in Basilicata – riusciamo a portare a casa un buon risultato”. Lo stanziamento prevede 1 milione di euro per l’anno 2023 e 2 milioni per ciascuno degli anni 2024 e 2025.

Intanto oggi il sindaco Stoppelli, e l’assessore Merra hanno incontrato, a Roma, il ministro della Protezione Civile, Nello Musumeci, per accelerare sulla dichiarazione dello stato di emergenza.