Droga, sgominati a Melfi i clan Barbetta e Gaudiosi: spacciavano 5 chili al mese

MELFI – Sirene a tutto spiano dalle prime ore del mattino hanno svegliato un’intera città per sgominare due clan distinti che si occupavano di spaccio di droga ed armi nel Vulture-Melfese.

Un’operazione imponente che ha interessato ben cento militari per fare luce su un giro di affari che fruttava tra i 5 e i 600mila euro l’anno.

Le indagini, avviate nel dicembre del 2015, hanno portato all’emissione di 15 misure (2 di custodia cautelare in carcere e 13 agli arresti domiciliari) in ordine alle ipotesi di reato di “associazione armata” finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti, detenzione ai fini di spaccio in concorso, detenzione illegale in concorso di armi e munizionamento. Le suddette misure sono state eseguite unitamente a 14 perquisizioni personali e domiciliari. Lo sviluppo delle investigazioni, in cui risultano coinvolte, a vario titolo, 28 persone, tra cui anche minori, ha consentito di individuare due gruppi criminali distinti.

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”