Droga, spaccio di cocaina nel centro storico di Potenza: 3 condanne

POTENZA – Tre condanne per complessivi ventiquattro anni di reclusione: si è chiuso così il processo di primo grado relativo allo spaccio di cocaina a Potenza venuto alla luce attraverso un’inchiesta affidata ai carabinieri e culminata all’inizio del 2014 con arresti e perquisizioni.

Per Maurizio Finzi, potentino, 50 anni, la pena più alta con la condanna a undici anni di reclusione.

Nei suoi confronti, in ogni caso, il tribunale ha escluso l’aggravante di essere stato il promotore di un’associazione a delinquere finalizzata allo spaccio. L’aggravante “associativa” è stata invece del tutto esclusa per Francesco Triani, 48 anni, condannato invece a sette anni. Sei anni, infine, la pena inflitta a Giuseppe Fontini. In totale gli imputati erano otto: le accuse contestate a Carmine Galiffa e Anastasio Pane sono cadute in prescrizione, mentre Antonio Gentile, Gianfranco Gallicano e Raffaele Rescigno sono stati assolti “perchè il fatto non sussiste”.

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”