Fca, attesa per le parole di Conte. Visita oggi a Melfi

MELFI – Non sono stati molti i presidenti del Consiglio dei Ministri che hanno visitato lo stabilimento più innovativo in Italia e nel mondo della Fca situato nella piana di San Nicola di Melfi.

Oggi tocca a Giuseppe Conte, che potrà rendersi conto di persona qual è il potenziale vero che può esprimere la fabbrica, la cui forza principale è rappresentata dalla professionalità e dalle qualità delle maestranze. Arriverà nella terra che ha dato i natali ad un suo predecessore, a quel Francesco Saverio Nitti, che è stato il primo Presidente del Consiglio proveniente dal Partito Radicale Italiano e il primo nato dopo l’Unità d’Italia. Come Nitti, Conte conosce bene gli aspetti significativi del Meridionalismo, le cause dell’arretratezza e soprattutto la mancanza di infrastrutture che rappresentano i presupposti per favorire lo sviluppo delle aree più svantaggiate. Nitti, da grande economista qual era, elaborò diverse proposte per affrontare la questione meridionale. Conte, che in questa parte del Paese, è nato e vissuto, dovrebbe almeno assumere almeno qualche impegno a favore della Basilicata.

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”