13 Dec 2019
BREAKING NEWS
Home / Matera e Provincia  / Ferrandina, colori e civiltà con l’inaugurazione del bar della stazione

Ferrandina, colori e civiltà con l’inaugurazione del bar della stazione

FERRANDINA – La riapertura di Bàscalo, bar della stazione delle ferrovie dello Stato, ha cambiato l’aspetto della stazione di Ferrandina, che una volta fu intitolata anche a Miglionico e a Pomarico. Oggi figura essere stazione di Ferrandina e Scalo Matera. Sono piccole cose. Ma, come insegnano le leggi della fisica, difficile se non difficilissimo è il passaggio dalla inerzia al movimento. La stessa fisica, però, dice che, dopo l’abbrivo, se non si frappongono ostacoli e non si è in salita, il movimento cresce rapidamente. Con l’apertura del bar è stato dato colore e civiltà ad una stazione, che, per definizione, dovrebbe essere ed è luogo di incontri, di conoscenze, di scambi di informazioni, che non possono non arricchire e avvivare la cultura. Purtroppo, in passato, seguendo una politica che fu tutta a favore dell’automobile e poco a favore delle ferrovie, la stazione di Ferrandina, insieme a quella di Grassano, Tricarico e tutte le altre che seguono la linea del Basento fin verso Potenza, subirono la politica dello smantellamento e dell’abbandono.

 

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

di Giovanni Caserta