Focolai Covid nelle case di riposo di Marsicovetere e Brienza, in tre a processo

POTENZA – Il gup del tribunale di Potenza ha rinviato a giudizio tre persone con l’accusa di omicidio colposo in relazione alla morte di 22 anziani a causa del Covid nelle case di riposo di Marsicovetere e Brienza, risalenti al periodo compreso tra la fine di settembre e l’inizio di novembre dello scorso anno, nel pieno della seconda ondata. Vanno a processo Nicola Ramagnano e Romina Varallo per quanto riguarda la struttura di Marsicovetere e suor Fulgenzia Sangermano per quella di Brienza. Per i tre imputati cade, però, l’accusa principale, ovvero quella di epidemia colposa. La prima udienza del processo è stata fissata per il 17 novembre.

(Tutti i dettagli sull’edizione cartacea di domani de “La Nuova del Sud”)