Covid, focolaio al Servizio psichiatrico. Fp Cgil: “Nessuna visione sul dipartimento salute mentale”

POTENZA – Emergenza sanitaria, focolaio covid nel Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura di Potenza. Disposta la chiusura del reparto per 15 giorni con accorpamento all’Unità Operativa presso la sede di Villa d’Agri dove sono stati trasferiti quattro pazienti. Predisposto contestualmente anche l’ampliamento in sovrannumero dei posti di ricovero presso la struttura periferica con la presenza in servizio di almeno tre infermieri per turno. Il personale medico assegnato alla sede di Potenza effettuerà turnazione presso la Uoc di Villa D’Agri.

Per la Fp Cgil si tratta di “importanti conseguenze e disagi non solo per i pazienti e per le loro famiglie, ma per la stessa organizzazione del lavoro. E’ da tempo che la Fp Cgil denuncia, “inascoltata, le gravi criticità in cui versa il Dsm, con le sue varie articolazioni, compresi i servizi per le dipendenze, e la contingenza creata dal covid non fa che mettere in luce la totale assenza di visione programmatica, frutto di mancata attenzione e nessuna visione sul dipartimento salute mentale. Sono bastati tre medici positivi per determinare la chiusura del reparto, senza sottacere che gli stessi servizi territoriali da tempo funzionano a singhiozzo”.