Giornata mondiale Autismo, in Basilicata troppe le leggi inapplicate

POTENZA- Oggi 2 aprile è la giornata mondiale della consapevolezza sullo spettro autistico. 300mila in Italia le persone affette da questa patologia. L’Angsa Basilicata, l’associazione dei genitori dei ragazzi autistici, sollecita le istituzioni affinché siano promossi i percorsi di assistenza e inclusione previsti dalla legge, ma rimasti sulla carta. Troppe le norme inapplicate in Regione, a partire da quella sul Dopo di noi.

Come denuncia Giuliana Lordi, presidente Angsa Basilicata che richiama ad un impegno oltre la semplicistica narrazione delle istituzioni che colorano di blu le proprie sedi ma le cui politiche attuate risultano ancora inefficienti noostante l’utilizzo delle risorse disponibili. 177 i milioni ripartiti nel Paese da ottobre del 2022 a marzo 2023 per progetti, ricerche e assistenza. Diritti che potrebbero affermarsi attraverso la semplice applicazione delle leggi, tra le più avanzate ma che restano sulla carta». Per ottenere il rispetto delle norme Angsa si è vista costretta a ricorrere  alla magistratura, si va avanti per effetto di ordinanze giudiziarie.

Maggiori dettagli sull’edizione cartacea de La Nuova del Sud di oggi, domenica 2 aprile