Giro d’Italia, l’edizione 2020 vede di nuovo Matera protagonista

MATERA – La Basilicata torna a vestirsi di rosa, Matera è di nuovo protagonista al Giro d’Italia.

Una tappa sede di arrivo, una sede di partenza per città dei Sassi che torna a respirare l’odore di competizione internazionale. Bisognerà aspettare un po’, ad ottobre, quando Matera sul vialone in leggera salita di via Dante accoglierà il plotone nella sesta tappa del Giro (8 ottobre) mentre il giorno dopo la capitale europea della cultura saluterà il gruppo che si dirigerà a Brindisi per la settima fatica della corsa.

Un evento un po’ casuale, dovuto all’emergenza Coronavirus che ha cancellato la parte iniziale del percorso (partenza in Ungheria) ridisegnando un po’ tutta la fase iniziale dell’edizione 2020 del Giro d’Italia. Il virus, che tanto ha tolto alla nostra regione in tema di vite umane e lavoro, un po’ restituisce concedendo una vetrina ideale a Matera che peraltro potrebbe diventare la rampa di lancio ideale per il tricampione del mondo Peter Sagan, uno dei protagonisti più attesi sul vialone di via Dante.

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”