Governo, il pm Colella tra i consulenti giuridici del ministro Savona

POTENZA – Mentre continua l’odissea giudiziaria del Presidente della Regione Pittella, privato della libertà, il magistrato che lo ha indagato, chiedendo ed ottenendo una misura restrittiva, è stato nominato consulente di un ministro del governo leghista-cinquestelle. Salvatore Colella, Pubblico Ministero presso la Procura della Repubblica di Matera è stato, infatti, nominato “consigliere giuridico” del ministro per gli Affari Europei, professor Paolo Savona. Il decreto di nomina è in corso di registrazione e sul sito del ministero la voce relativa al trattamento economico e all’indennità di diretta collaborazione è praticamente vuota. Cosicchè, al momento, non si sa se l’incarico sarà svolto a titolo gratuito o verrà retribuito. Sulla tabella delle retribuzioni lorde degli incarichi presso gli uffici di diretta collaborazione del ministro e dei sottosegretari figurano altri nomi, a fianco dei quali sono indicate le indennità che vanno da 26.331 euro fino a 60mila euro.

 

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”