22 Sep 2019
BREAKING NEWS
Home / Cronaca  / Guardie mediche, ripristinate le indennità aggiuntive

Guardie mediche, ripristinate le indennità aggiuntive

POTENZA – Dopo che la Corte dei Conti ha ritenuto legittime le indennità aggiuntive riconosciute ormai da diversi anni alle guardie mediche della Basilicata si va verso il ripristino delle voci aggiuntive di compenso per i medici di continuità assistenziale. Le basi sono state gettate lunedì pomeriggio durante l’incontro in Regione convocato dall’assessore regionale alla Salute, Flavia Franconi, tra il Dipartimento Presidenza, quello delle Politiche per la Persone e le aziende sanitarie locali di Potenza e Matera, a margine del quale si è ritenuto di predisporre nel giro di pochi giorni (una decina al massimo secondo quanto precisato dalla stessa Franconi) tutti i provvedimenti necessari al ripristino delle indennità previste dall’Accordo Integrativo Regionale, sospese dal maggio del 2017, dopo l’inchiesta della Procura regionale della Corte dei Conti che aveva ipotizzato un danno erariale complessivo superiore ai 18 milioni di euro.

 

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

di Fabrizio Di Vito