Il Covid non ferma la Ferrero. 2.200 euro di premio ai dipendenti di Balvano

Il Covid con relativa crisi economica non hanno fermato la Ferrero. Anche quest’anno i circa 6mila dipendenti dell’azienda riceveranno un premio di produzione da 2.200 euro lordi in busta paga che sarà erogato con le competenze di ottobre. È quanto è stato sancito dall’accordo siglato tra la direzione e le organizzazioni sindacali che in una nota esprimono “piena soddisfazione per i risultati conseguiti in un esercizio particolarmente difficile e complicato a causa degli effetti della pandemia“.

Le attività attuate durante l’emergenza covid infatti, hanno consentito a tutti i dipendenti del gruppo di lavorare in piena sicurezza ma soprattutto di garantire la continuità produttiva. Inoltre sono stati esaminati gli andamenti gestionali aziendali ed è stata determinata la cifra del cosiddetto Plo, Premio legato ad obiettivi. L’importo massimo raggiungibile, per l’anno in corso, è di 2.220,00 euro lordi ed è determinato dall’andamento di due parametri: il risultato economico, unico per tutta l’azienda (che concorre a determinare il 30% del premio), e il risultato gestionale (70% del premio) legato all’andamento specifico di ogni stabilimento/area. A Balvano la somma ammonta a 2.127,74 euro lordi. L’azienda e le organizzazioni sindacali esprimono congiuntamente piena soddisfazione per i risultati conseguiti in un esercizio particolarmente difficile.